laboratori di conversazione supportata

I laboratori SCA™  sono organizzati secondo il modello dell’Aphasia Institute di Toronto dove le Tecniche di Conversazione Supportata per Persone con Afasia (SCA)™ sono state sviluppate diversi anni fa

 Aura Kagan (1995) definisce l’afasia come un disturbo del linguaggio di origine neurologica che maschera la competenza che normalmente ogni individuo rivela attraverso le attività di conversazione, le cui conseguenze si collocano a livello personale e familiare, determinando profondi cambiamenti sull’identità, i rapporti, gli stili e la qualità di vita delle persone.

Grazie alle Tecniche SCA la competenza delle persone con afasia può essere rivelata con l’abilità di un partner che sia in grado di fornire al proprio interlocutore afasico una rampa di accesso comunicativo. In poche parole la Persona con Afasia possiede competenze che possono essere smascherate da un bravo interlocutore.

Io sono formatrice certificata dall’Aphasia Institute e in questa veste conduco workshop formativi i cui scopi principali sono:

1. Insegnare tecniche che aiutino i professionisti del settore socio-sanitario e i cargivers, a comunicare in modo più efficace con adulti con afasia
2. Utilizzare queste tecniche per riconoscere la competenza intrinseca nella conversazione di coloro che hanno l’afasia

A chi sono destinati i Laboratori:

– Logopedisti
– Fisioterapisti e Terapisti Occupazionali
– Medici, Assistenti sociali, Infermieri e Psicologi
– Chiunque lavori regolarmente con persone con afasia
– Parenti di persone con ictus
– Volontari
– Operatori delle Pubbliche Assistenze

 

Share Button

Comments are closed.