Progetto Diverse Differenze

In seguito all’esperienza vissuta in un Partenariato di apprendimento europeo nel 2006 (LAPH), abbiamo iniziato ad occuparci di Teatro come strumento di inclusione sociale e nel 2009 abbiamo dato vita al Progetto Diverse Differenze che prevede l’attivazione di un Laboratorio Teatrale per persone con afasia e familiari e un Festival di Teatro Sociale, che prevede spettacoli teatrali (gratuiti) da parte di Compagnie nate nell’ambito della Salute Mentale e un momento conclusivo nel contesto del quale verranno presentate alla cittadinanza testimonianze di diverse realtà locali. Il Progetto Diverse Differenze nasce con il contributo della Fondazione Carige, che ha permesso l’attivazione nel 2009 di un laboratorio teatrale per persone con afasia e di un Festival di Teatro Sociale.

Lo scopo del Festival è partire dal teatro, per cogliere e rendere visibili alla società civile, risorse e potenzialità presenti in chi sta ai margini e viene spesso vissuto come soggetto non più capace di esprimersi. E’ l’occasione per mostrare la vitalità di un teatro “diverso”, ma non meno professionale, non meno vitale, non meno capace di insegnare e sicuramente più spontaneo del teatro tradizionale. Durante il Workshop finale che si terrà presso la Sala Chierici della Berio il 15 giugno 2009, aperto alla cittadinanza, verranno presentate testimonianze video e laboratori aperti di realtà attive sul territorio regionale in ambito di teatro sociale. Si parte il 10 giugno con lo spettacolo “Delle mie brame” della Compagnia La Polena, Cooperativa Sociale di tipo B, costituita da pazienti psichiatrici che propongo un insieme di riflessioni citazioni gioiosamente esibite e mescolate. Un gruppo di persone si incontra e scontra per mettere in scena uno spettacolo di cabaret sulla vita stessa e sulla funzione degli specchi. Si prosegue giovedi 11 giugno con la Compagnia degli Ipertesi (Centro Diurno Psichiatrico ASL5 Sarzana) che presenta lo Spettacolo “Folle…mente”, una riflessione sul legame tra follia e arte. Queste due discipline appaiono strettamente connesse perché entrambe si occupano dei sentimenti umani approfondendone, sia pure davanti a punti di vista differenti, le radici e significati. Lo spettacolo si pone come collage di immagini, pensieri, emozioni sulla follia e la necessità di cercare nuove forme di comprensione della realtà. Venerdi 12 giugno è la volta del Gruppo Stranità (Gruppo nato dalla collaborazione tra i Servizi di Salute Mentale della ASL3 e il Teatro dell’Ortica), che presenta “Luoghi e Non luoghi…Sognanti”, una performance sul tema dello spazio e del viaggio: dallo spaesamento dei Non luoghi, all’accoglienza dei luoghi individuali, dove le sonorità e le storie si intrecciano in un abitare ricco di memoria. Il Festival si conclude lunedi 15 Giugno, con un Workshop aperto alla cittadinanza, durante il quale verranno presentate testimonianze video e laboratori aperti di realtà attive sul territorio regionale in ambito di teatro sociale. Partner: Comune di Genova, Teatro dell’Ortica e Gruppo Stranità, Nuovo Ciep, Progetto Baros, Programma Socrates, Azione Grundvtig2, AMT Genova, Centro Diurno Psichiatrico Asl5 Sarzana, Compagnia Teatrale La Polena



Trailer dello Spettacolo Teatrale Luoghi e Non Luoghi Sognanti, a cura del Gruppo Stranità, Festival Diverse Differenze

Share Button

Comments are closed.