Quel che passa il Convento

On 6 febbraio 2008

Questo è un post iroso e rancoroso. Dunque pericoloso, principalmente per la mia salute.
Non lo sapevo ma se ti capita di andare ad un incontro di Alice Piemonte, potresti imbatterti in psicoterapeuti in grado di somministrarti test che studiano il rapporto tra il tuo temperamento emotivo e i tuoi fattori di rischio cerebrovascolare. Sapevo già che in quelle famose Giornate Nazionali di Lotta all’Ictus Cerebrale vengono effettuate dai volontari misurazioni gratuite di pressione, glicemia e colesterolo cosi’ come è possibile calcolare il peso ideale a tutti … ma ignoravo che si fosse arrivati a tanto. WOW! Dunque sapreste misurare esattamente di quanto si incrementi il mio rischio di avere un rialzo pressorio e magari un ictus quando leggo che c’é chi si diletta di queste amenità, che vedrei bene su una rivista venduta in edicola, mentre potrebbe/dovrebbe fare dell’altro [mi riferisco alle problematiche illustrate nei posto precedenti e mai affrontate seriamente in NESSUN contesto scientifico italiano]?

Share Button

One Response to “Quel che passa il Convento”

  • Wow, da psicoterapeuta mi chiedo come ho fatto a vivere sino ad ora nell’ignoranza! Ma allora esistono gli strumenti e le tecniche per salvare il mondo! Quasi quasi un controllino me lo faccio fare anche io, non si sa mai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *